Cestino

Spedizione GRATUITA per Ordini Superiori a 49€

Come si Lava una Soletta Ortopedica? Uncategorized1 come si lava una soletta ortopedica

Come si Lava una Soletta Ortopedica?

Il piede può essere soggetto a patologie che ne determinano la deformità. Queste condizioni hanno un impatto sull’andatura e sulla qualità della vita del paziente. I plantari ortopedici o ortesi plantari sono stati progettati per ovviare a questo tipo di problemi. Sono disponibili in diverse forme e materiali e sono efficaci nel trattamento di una serie di condizioni. Tuttavia, con l’uso, si sporcano e devono essere pulite. Ecco come farlo in modo efficace.

Cosa sono i plantari ortopedici?

Una soletta ortopedica è un dispositivo appositamente progettato per trattare una deformità del piede o dell’arco plantare. Realizzato su misura, questo elemento rimovibile corregge i problemi fisiologici che possono influire sull’andatura del paziente. Viene inserito in una scarpa per migliorare il comfort quotidiano e garantire la massima discrezione.

Le ortesi plantari sono un trattamento efficace per diverse patologie del piede. Sono consigliate per alleviare le condizioni croniche della pelle. È il caso di calli o duroni che si formano a causa di problemi di distribuzione della pressione. Questo dispositivo medico è necessario anche in caso di disfunzioni meccaniche. Fornisce un efficace sollievo alle persone che soffrono di dolori osteo-muscolari come l’osteoartrite o la tendinite. Infine, i plantari ortopedici sono preferiti per le deformità del piede. Vengono utilizzati per trattare il piede valgo o varo, l’inclinazione del bacino, il ginocchio varo o valgo, ecc

L’ortesi viene fabbricata da un professionista e applicata da un podologo. Il podologo controlla che il modello sia conforme all’ordine e fornisce al paziente un vero sollievo.

A titolo informativo, i plantari ortopedici sono parzialmente rimborsati dalla previdenza sociale francese. I pazienti hanno diritto a questa prestazione solo una volta per anno solare.

Come funziona?

Il bacino, la schiena, l’anca, le ginocchia e i piedi sono gli elementi principali che permettono all’uomo di camminare o correre. Il piede è il più importante, perché influisce sulla locomozione e sui movimenti delle articolazioni del corpo. La deformità del piede è quindi un problema serio.

I plantari ortopedici prescritti dal podologo riducono gli effetti della patologia plantare. Inoltre, agiscono su tutte le articolazioni dell’apparato locomotore. Modificando la postura del piede, alleviano il dolore muscolare e permettono al paziente di muoversi più facilmente.

Come si indossa un plantare ortopedico?

Come si Lava una Soletta Ortopedica? Uncategorized1 come si lava una soletta ortopedica 3

Indossare un plantare richiede un periodo di adattamento. Non è consigliabile usarle a tempo pieno appena ricevute. Per i primi 4 giorni, il paziente dovrebbe indossare il tutore solo per 4 ore. Successivamente, e per i 10 giorni successivi, lo userà tutto il giorno. Inizialmente si avvertirà una sensazione di disagio finché il piede non si abituerà alla soletta ortopedica. Tuttavia, questo disagio non provoca alcun dolore.

Una volta applicate le ortesi, si consiglia di attendere 15 giorni prima di praticare qualsiasi attività sportiva. Ciò è necessario per consentire all’intero sistema locomotore di abituarsi ad adottare un’andatura più adeguata. Dopo 2 settimane, il tutore deve essere indossato costantemente durante le sessioni sportive.

La soletta ortopedica può essere facilmente inserita nelle scarpe, purché siano sufficientemente larghe e il tacco non superi i 4 cm. Si consiglia vivamente di indossarla in scarpe da interno per le attività domestiche. Può essere inserita in scarpe da strada quando il supporto di comfort viene rimosso. Infine, può essere inserito in scarpe sportive quando la soletta è stata rimossa.

Quali sono i diversi tipi di plantari ortopedici?

Poiché le ortesi plantari sono modelli su misura, sono disponibili in molte forme diverse a seconda della condizione del paziente. Ecco i diversi tipi di plantari disponibili:

  • Soletta ortopedica classica: questa ortesi su misura riduce i problemi di instabilità. Offre un maggiore comfort al paziente e riduce il dolore causato da un supporto mal distribuito.
  • Solette ortopediche comfort: usate nella vita quotidiana e durante lo sport, ottimizzano il comfort assorbendo gli urti. Inoltre, aiutano a distribuire in modo più uniforme la pressione sui piedi.
  • Solette ortopediche monopezzo: realizzate con un unico blocco di materiale, alleggeriscono i piedi ottimizzando il comfort durante la deambulazione.
  • Solette a elementi: questo modello viene creato utilizzando vari elementi tagliati in base alla misura della scarpa della persona. Ogni parte viene poi assemblata per formare una suola. Questo dispositivo viene utilizzato per aumentare il comfort e correggere alcune deformità come i piedi piatti.
  • Solette per problemi epidermici : questo tipo di ortesi è utilizzato per combattere i problemi epidermici. Minimizza la pressione su determinate aree del piede per prevenire la formazione di callosità, duroni o verruche.
  • Solette ortopediche termoformate: questo modello si ottiene direttamente modellando il piede del paziente. Permette di bilanciare meglio il peso del corpo senza appesantire alcune zone di appoggio. Questa soletta può essere utilizzata per trattare piedi dolorosi o cavi. È consigliata ai diabetici e agli atleti.

Consulta la nostra selezione e dai uno sguardo alla nostra Top 5 delle Migliori Solette Ortopediche

Come si puliscono i plantari ortopedici?

Come si Lava una Soletta Ortopedica? Uncategorized1 come si lava una soletta ortopedica 2

La durata media di una soletta ortopedica è di 12-18 mesi. Tuttavia, senza una cura rigorosa, si deteriorano rapidamente. Essendo indossate quotidianamente, le ortesi possono emanare odori sgradevoli se non vengono pulite correttamente. Possono inoltre favorire la crescita di vari batteri. Ciò aumenta il rischio di infezioni cutanee.

Per pulire correttamente le solette ortopediche, è necessario adottare le misure giuste e utilizzare i prodotti giusti. L’operazione dovrebbe essere eseguita almeno una volta al mese.

Consigli per il lavaggio delle solette ortopediche

Le solette ortopediche possono essere lavate regolarmente. Per evitare la formazione di cattivi odori, è fondamentale toglierle dalle scarpe ogni sera per farli respirare.

Quando ci si prende cura dell’ortesi plantare, è essenziale ricordare che può essere lavata solo a mano. Di solito si usa acqua tiepida e sapone. Per la pulizia si possono usare anche salviette disinfettanti, bicarbonato o alcool metilico. Per una pulizia ottimale è necessaria anche una spugna o una spazzola morbida.

Cose da evitare

Per il lavaggio a mano dei plantari ortopedici, sono sconsigliate alcune azioni. Non usare una spazzola dura per non accelerare il deterioramento del dispositivo ortopedico.

L’ortesi non deve essere immersa nell’acqua. Allo stesso modo, è pericoloso lasciarla a contatto con l’acqua di mare per troppo tempo.

Per preservare la longevità della suola, non deve essere pulita con solventi. I prodotti contenenti acetone, etere o tricloroetilene ne riducono la durata.

Durante l’asciugatura, il tutore non deve essere collocato vicino a una fonte di calore (caminetto, radiatore, asciugatrice, sole, ecc.). Le alte temperature tendono a deformarlo.

Uso di acqua e sapone

La pulizia di una soletta ortopedica con acqua e sapone è la pratica più comune. Sono sufficienti acqua tiepida e un sapone delicato con pH neutro.

Una volta mescolati acqua e sapone, si usa una spugna per strofinare le ortesi. Dopo la pulizia, è sufficiente risciacquare con un’altra spugna o un panno pulito e lasciare asciugare.

Salviette o spray disinfettanti

Le salviette o gli spray disinfettanti possono essere utilizzati per eliminare odori sgradevoli e batteri dalle solette ortopediche. Strofinando l’attrezzatura con le salviette, gli odori vengono eliminati rapidamente. Lo stesso vale per gli spray.

Utilizzo del bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è una buona soluzione per eliminare gli odori e le impurità dalle solette ortopediche. Per usare questa tecnica, si inizia versando il bicarbonato di sodio in un grande contenitore. Il sottopiede viene quindi collocato nel contenitore e ricoperto con il prodotto.

Una volta che il dispositivo ortopedico è completamente ricoperto, il contenitore deve essere chiuso ermeticamente. Dopo 6 ore il bicarbonato avrà fatto effetto. Non resta che raccogliere il tutore e scuoterlo prima di rimetterlo nelle scarpe.

Uso di alcolici metilati

Il metilato può essere utilizzato anche per pulire le solette ortopediche senza danneggiarle. Per farlo, è necessario preparare una miscela uguale di acqua e alcool. La soluzione ottenuta viene poi spruzzata sul tutore. È importante concentrarsi sulla parte superiore e sulla superficie sottostante il tutore. Una volta inumidito il tutore, è sufficiente lasciarlo asciugare, facendo attenzione a non esporlo a fonti di calore.

Al posto dell’alcool metilico si possono usare altri prodotti. Si tratta dell’aceto bianco e dell’acqua ossigenata. In questo caso, la quantità di acqua utilizzata deve essere leggermente ridotta.

È importante notare che le solette ortopediche non sono compatibili con alcuna sostanza chimica. Evitare l’uso di soluzioni contenenti acetone, etere o tricloroetilene per la pulizia.”

Riassunto

La soletta ortopedica è un vero e proprio supporto per la deambulazione. Realizzate in diversi materiali e disponibili in una vasta selezione di forme, offrono sostegno e comfort al paziente. A seconda del modello realizzato su misura, la persona può camminare o fare sport senza avvertire alcun disagio significativo. Alcune persone possono persino ridurre la formazione di calli o duroni sull’arco del piede.

Per ottenere un effetto maggiore, l’ortesi plantare deve essere indossata quotidianamente. Tuttavia, l’uso costante può provocare cattivi odori e la proliferazione di batteri sulla superficie. È quindi opportuno lavarla almeno una volta al mese. Per una pulizia efficace si possono utilizzare acqua calda e sapone, bicarbonato o alcool metilico.

Hai trovato interessante l’articolo o ti ha fornito consigli pratici? Non esitare a lasciare un commento, un feedback o altri suggerimenti per facilitare il lavaggio delle solette ortopediche.